BALTO LIGATEK

Tutore del ginocchio con snodo graduato per legamenti crociati e patologie rotulee


a partire da 249,90

Il tutore per ginocchio ligatek nasce con lo scopo di stabilizzare l’articolazione del ginocchio del cane che presenti un’incompetenza articolare, traumatica o acquisita.

COD: N/A Categorie: ,
  • I prezzi sono iva inclusa
Guarda il VIDEO TUTORIAL
  • Descrizione
  • Taglie
  • Istruzioni d'uso

Descrizione

A COSA SERVE

Il tutore per ginocchio ligatek nasce con lo scopo di stabilizzare l’articolazione del ginocchio del cane che presenti un’incompetenza articolare, traumatica o acquisita.
Gli snodi regolabili consentono il controllo del R.O.M. (RANGE OF MOTION), permettendo a seconda delle necessità di avere sia il blocco totale dell’articolazione, sia un movimento controllato dei gradi di flesso-estensione, riuscendo ad adattarsi in maniera versatile
alle necessità del cane. Ligatek è regolabile sia in larghezza (grazie alle fasce accorciabili) che in lunghezza, grazie alle imbottiture superiori ed inferiori che possono essere allungate o accorciate sulla zampa per garantire un’ottima vestibilità.

UTILIZZO DEL TUTORE PER GINOCCHIO LIGATEK NEL POST-OPERATORIO:

Grazie al tutore Ligatek, l’articolazione del ginocchio può essere regolata in flesso-estensione o bloccata totalmente per preservare l’intervento chirurgico e permettere una corretta guarigione, riducendo lo stress ed il carico eccessivo.
Ligatek è indicato come supporto post-operatorio in caso di:

  • Incompetenza dei legamenti crociati craniale-caudale (interventi TPLO, TTA);
  • Interventi a carico della rotula (solcoplastica, trasposizione della cresta tibiale, frattura);
  • Tecnica extracapsulare;
  • Sintesi del legamento patellare.
UTILIZZO DEL TUTORE PER GINOCCHIO LIGATEK COME SUPPORTO CONSERVATIVO IN ALTERNATIVA ALL’INTERVENTO CHIRURGICO:

Il tutore Ligatek può essere usato come supporto alternativo all’intervento chirurgico qualora il cane non fosse eligibile per altre opzioni (ad esempio a causa dell’età
o per patologie pregresse).
Grazie alla possibilità di ridurre il movimento pur mantenendo un R.O.M. adeguato, Ligatek è indicato per il trattamento conservativo di:

  • Lesione e/o rottura del legamento crociato craniale e caudale;
  • Incompetenza traumatica od acquisita dei legamenti collaterali;
  • Trauma alla capsula articolare;
  • Lussazione rotulea.

Disponibile in tre taglie regolabili.

Taglie Circ.A Circ.B Dist. C Razze esempio e pesi*
M 26-31 cm 10-16 cm 14-18 cm Border Collie, Setter, Pointer Inglese (15-30Kg)
L 29-34 cm 12-18 cm 15-21 cm Pastore Tedesco, Golden Retriever, Rottweiler (28-50Kg)
XL oltre 36 cm - 16-23 cm San Bernardo, Alano, Terranova (oltre 50Kg)

 
*Attenzione: le razze e i pesi suggeriti sono puramente indicativi,
per determinare la taglia del tutore prendere le misure come specificato.

 

ISTRUZIONI PER PRENDERE LE MISURE

Misura A: Misurare la circonferenza della coscia a metà tra l’inguine ed il ginocchio del cane.
Misura B: Misurare la circonferenza della zampa del cane a metà tra il ginocchio e il garretto.
Misura C: Misurare la distanza tra il ginocchio e la base del garretto.

REGOLAZIONE CORRETTA DEL TUTORE

Tutte le regolazioni di seguito indicate vanno effettuate su entrambi i lati del tutore prima di applicarlo.

1. Mettete il cane ritto sulle quattro zampe. Appoggiate il tutore sulla gamba
del cane, verificando che lo SNODO CENTRALE sia posizionato all’altezza dell’articolazione del ginocchio.
2. Regolate la posizione dell’IMBOTTITURA INFERIORE: utilizzando esclusivamente la chiavetta più grande in dotazione, allentate le due viti e regolate l’imbottitura in altezza, facendola scorrere sul binario guida. Richiudete le viti.
3. L’imbottitura inferiore è nella POSIZIONE CORRETTA quando poggia alla base dell’articolazione del garretto, senza però bloccarla: il tutore rimarrà così stabile, senza scendere, e l’articolazione resterà libera.

Avvertenza: utilizzate solo le chiavi in dotazione. L’uso di avvitatori potrebbe danneggiare la filettatura delle viti.
 
4. Passate quindi a regolare la posizione dell’IMBOTTITURA SUPERIORE, con lo stesso procedimento visto
per l’imbottitura inferiore.

Avvertenza: l’imbottitura superiore è sagomata sull’anatomia dell’animale e risulta quindi più bassa nella parte corrispondente all’interno coscia. Nell’applicare il tutore al cane è importante mantenere questa conformazione naturale.

 
 

REGOLAZIONE DELLO SNODO GRADUATO

Tutte le regolazioni di seguito indicate vanno effettuate su entrambi i lati del tutore prima di applicarlo.
5. Sistemata correttamente la lunghezza del tutore, passate alla regolazione dello SNODO GRADUATO utilizzando la chiavetta più piccola in dotazione.

PER BLOCCARE IL TUTORE*
Posizione 30° in flessione (FLEX)
Posizione 30° in estensione (EXT)
* Si consiglia il blocco totale dell’articolazione in caso di utilizzo del tutore prima di un intervento chirurgico o sotto consiglio del veterinario.
PER LIMITARE IL MOVIMENTO DELL’ARTICOLAZIONE**
Posizione 75° in flessione (FLEX)
Posizione 30° in estensione (EXT)
Per impedire il rischio di un’eventuale iper-estensione o iper-flessione del ginocchio.
** Utilizzare questa regolazione dopo un intervento chirurgico o in caso di utilizzo del tutore come alternativa all’operazione.

Lo snodo presenta una serie di 8 + 5 tacche graduate (da 0° a 105° in flessione, da 0° a 60° in estensione) che permettono di limitare o bloccare l’angolo di flessione ed estensione dell’articolazione, spostando le viti sulle
diverse tacche.
Avvertenza: eventuali diverse regolazioni per soddisfare specifiche indicazioni, ad esempo nel trattamento post-operatorio o come alternativa all’intervento chirurgico, sono di competenza esclusiva del VETERINARIO.

 
 

APPLICAZIONE DEL TUTORE

Una volta regolata la lunghezza del tutore e le gradazioni dello snodo centrale, potete applicare il tutore sulla zampa del cane.

6. Fissate il tutore iniziando dalle 2 FASCE INFERIORI, facendole passare all’interno degli anelli piatti e assicurandovi di chiuderle ben strette. Ripetete la stessa operazione con la FASCIA SUPERIORE singola.
7. Infine fissate per bene la FASCIA CENTRALE*, orientandola leggermente verso l’alto.
* La fascia centrale stabilizza i due snodi centrali durante il movimento di flessione, quando tendono leggermente a divaricare. Se il veterinario non la reputa necessaria, può essere tagliata lasciando libera la parte centrale del tutore.

 

Le tre fasce* che avvolgono la zampa del cane, fissando il tutore, sono regolabili in lunghezza: per farlo è sufficiente rimuovere la pinzetta in velcro, accorciare le estremità della fascia con le forbici e riposizionare la pinzetta in velcro.
Avvertenza: fate attenzione a non tagliare troppo le estremità, per consentire al velcro di chiudere regolarmente sul tessuto.
* Il tutore è dotato di fasce sufficientemente lunghe, che consentono di fissare il tutore anche a cani fuori misura o sovrappeso.

 
 

RACCOMANDAZIONI D’USO
  • Nel post operatorio rispettare le indicazioni del veterinario sulla tempistica di applicazione. In caso di edema post operatorio rimuovere il tutore fino al riassorbimento del gonfiore.
  • Non rimuovere gli adesivi relativi ai gradi dello snodo e al verso del tutore.
  • Tenere pulito il tutore, eliminando l’eventuale presenza di peli, soprattutto nelle parti interne dei velcri: utilizzare una spazzolina specifica per peli ogni 2/3 giorni.
  • Non lavare il tutore in lavatrice: per una corretta pulizia rimuovere le imbottiture e lavarle a mano, in acqua fredda, con prodotti neutri.
  • Non utilizzare avvitatori o altri strumenti elettrici per la regolazione delle viti.
  • Non forzare le viti nel montaggio per non danneggiare le filettature.
    Oltre alle 2 chiavette, sono presenti nella confezione alcune viti di ricambio.
  • Non lasciare il tutore indossato al cane per tutta la giornata: il tutore va portato di giorno, specialmente nei momenti di attività fisica, e va tolto nelle ore notturne.
  • Non lasciare solo il cane, con il tutore indossato, per troppo tempo: potrebbe infatti carcare di rimuoverlo, mordendolo o graffiandolo.