Non categorizzato

La qualità di vita del mio animale domestico

Utilizza questa scala per considerare oggettivamente la qualità di vita del vostro animale domestico

Utilizzando una scala da 0 a 10 (0 = Inaccettabile, 10 = Eccellente), i pazienti possono essere valutati per la loro qualità di vita e benessere.

Criterio di punteggio:

0 – 10 MALE – Il paziente è nel vivo del dolore, ha disagio e difficoltà nella respirazione? Può il dolore dell’animale essere gestito con successo? L’ossigeno è necessario?

0 – 10 FAME – Il tuo pet mangia abbastanza? L’alimentazione fatta in casa aiuta? L’animale richiede il sondino per essere alimentato?

0 – 10 IDRATAZIONE – Il cane è disidratato? I liquidi sottocutanei una o due volte al giorno sono sufficienti per risolvere il problema? Sono ben tollerati?

0 – 10 IGIENE – L’animale deve essere spazzolato e pulito, ha piaghe da decubito sulla pelle?

0 – 10 FELICITÀ – Il tuo pet esprime gioia ed interesse? È sensibile alle cose intorno a lui (famiglia, giocattoli, ecc.)? è visibilmente depresso, solo, ansioso, annoiato o spaventato? La cuccia può essere vicino alla cucina e trasferita vicino ai luoghi di attività famigliare per ridurre al minimo l’isolamento?

0 – 10 MOBILITÀ – Il tuo amico può alzarsi senza assistenza? Ha bisogno di aiuto umano o meccanico (ad esempio un carrellino)? Ha voglia di andare a fare una passeggiata? Ha le convulsioni o sta inciampando? Nota: Alcuni operatori sanitari ritengono che l’eutanasia sia la scelta migliore rispetto all’amputazione, tuttavia un animale con mobilità limitata può essere ancora vigile e reattivo e può avere una buona qualità di vita se alle spalle è presente una famiglia che si impegna di prendersene cura al meglio.

*Il movimento limitato o l’assistenza richiesta per mobilità, può considerarsi superata con l’utilizzo di rinforzi e supporti ortopedici, una valida alternativa pre o post chirurgia come in casi di: displasia dell’anca, lesioni legamentose, artrite, disordini neurologici ecc.

0 – 10 PIÙ GIORNI BUONI CHE CATTIVI – Quando i giorni buoni superano quelli cattivi, la sofferenza dell’animale è tollerabile e discreta, viceversa la qualità di vita potrebbe essere compromessa. Quando un legame umano – animale sano non è più possibile è giusto essere consapevoli di saperli lasciali andare.

Totale: Un totale di > 35 punti è una qualità di vita accettabile per gli animali domestici.